Giulio (Cremona, 1508 c. - 1573) e Antonio Campi (Cremona, 1524 - 1587)

1568/70 - Trofeo con angelo trombonista

Alla sommità della lesena un angelo suona il trombone con i piedi posati su un basso di viola. In basso, dietro la testa d'un angelo che tiene uno scudo, c'è una lira.

Il trombone è disegnato approssimativamente perché ne mostra correttamente la campana, senza la coulisse interna col suo supporto, e la coulisse esterna con la sua impugnatura, alla cui canna è inserito il bocchino.

Del basso di viola è visibile soltanto la parte bassa del corpo, con il bottone, la cordiera e il ponticello.

La lira, che vuole richiamare lo strumento d'epoca classica, ha un piede piano, i bracci che si uniscono in alto dove formano due riccioli sormontati da una testa di putto. 

  • Cremona, Chiesa di S. Sigismondo, primo pilastro destro della navata
  • 1568/70
  • Dipinto murale
  • Affresco
  • Buono
  • Gianpaolo Gregori

creato:lunedì 13 ottobre 2014
modificato:martedì 7 aprile 2020