Epigono di Carlo Urbino

1582/87 - Orfeo incanta gli animali con la lira

Seduto su una roccia Orfeo suona una lira da braccio attorniato dagli animali

La lira da braccio ha il corpo delineato sommariamente ma con le sciancrature e i fori di risonanza a C e la filettatura presso il bordo; non è evidenziata la tastiera mentre lo è correttamente la cordiera e il numero delle corde (5 di canto e 2 di bordone); il cavigliere è a foglia.

  • Sabbioneta (MN), Palazzo "Giardino", Corridoio di Orfeo
  • 1582/87
  • Dipinto murale
  • Affresco
  • Mediocre
  • Gianpaolo Gregori
  • AA. VV. 1985 (III); Pollack 2012

creato:domenica 28 settembre 2014
modificato:domenica 3 settembre 2017