Rinaldi, Alessandro - Cremona, 1835 - Milano 1889

1886 - Stradivarius

Per la realizzazione del dipinto, replica d'un precedente originale perduto già nella collezione Wonwiller di Milano, per delineare la figura di Stradivari, l'autore si è palesemente ispirato alla testimonianza del violinista torinese Gaetano Pugnani, citata da Fétis nel suo libro del 1856. La bottega, però, - come  gli strumenti musicali con i loro accesori (mandolini napoletani lombardi, chitarra romantica, arpa positiva, ecc.) ha avuto modelli affatto ottocenteschi. Inoltre, fuori dalla finestra posta nel quadro a sinistra, si vede la facciata della chiesa di S. Domenico collocata alla destra della bottega, mentre era invece di fronte. 

  • Cremona, Museo del Violino
  • 1886
  • in basso a sinistra: ALESS.O RINALDI 1886
  • 109 x 144 cm
  • Dipinto su tela
  • Olio
  • Buono
  • Cremona, Museo Civico "Ala Ponzone"
  • n. 1684
  • Vari
  • 1886, Milano, Esposizione di Belle Arti per l'inaugurazione della nuova sede della Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente;
  • Arnes 1886; Benapiani - Berattiani 1886; Melani 1886; Mongeri 1886; S. a. 1886 (II); S. a. 1886 (III); Mandelli 1903; Bonetti - Cavalcabò - Gualazzini 1937; AA.VV. 2008

creato:sabato 16 gennaio 2016
modificato:domenica 17 gennaio 2016