Giovanni Battista Trotti, detto "il Malosso", Cremona, 1555 - Parma, 1619

1500 (fine) - Allegoria morale sulle insidie del morbo gallico

Alla sinistra del quadro una cortigiana suona il liuto.

Il liuto a sette cori è minuziosamente riprodotto, con il bordo, la picca, il ponticello, la tastiera e la sua filettatura e il manico tutti neri; la rosa traforata della tavola armonica e il cavigliere troppo poco rovesciato sono invece un po' approssimativi. 

  • Cremona, Palazzo Comunale, Sala della consulta
  • n. 1984
  • Fine del secolo XVI
  • Lascito Umberto Vesconi 1972
  • 215 x 280 cm
  • Dipinto su tela
  • Olio
  • Buono
  • Guazzoni 2003 (II)